Usate ancora Norton Ghost? Probabilmente è giunto il momento di sostituirlo.

Traduzione e adattamento a cura di Naonis dell’articolo apparso nel sito del produttore al seguente link.

Ascesa e declino del primo strumento di clonazione dei dischi.

Sebbene Norton Ghost non sia più sviluppato dal lontano 2013, il fatto che sia tuttora utilizzato non sorprende, dato che è stato posto in vendita ancora nei lontani anni Novanta, raggiungendo con il passare degli anni una grandissima notorietà. Date però le molte novità introdotte in questi ultimi anni nel sistema operativo Microsoft Windows, è molto importante che gli utenti che sono alla ricerca cerca un sistema di backup affidabile e potente cerchino un alternativa più aggiornata a Norton Ghost.

Per questi utenti Macrium potrebbe rappresentare proprio un’alternativa aggiornata e potente al popolare Norton Ghost: Macrium Reflect Free è uno strumento per Windows gratuito che può essere utilizzato per creare immagini e clonare dischi. Macrium offre, inoltre, anche un’ampia gamma di prodotti a pagamento che includono nuove utilissime funzionalità che ne allargano gli ambiti di utilizzo e garantiscono la flessibilità e la sicurezza necessarie per proteggere i dati in modo efficace.

Di seguito esamineremo nel dettaglio ciò che Macrium Reflect offre in più rispetto Norton Ghost, iniziando con L’ esaminare i motivi per cui Norton Ghost fu posto in EOL (end of life) dal produttore.

Vale la pena ricordare che ci sono (o c’erano) due diversi prodotti che portano il nome Ghost. Oltre a Norton Ghost, su cui ci focalizzeremo in questo post, c’è anche Ghost Solution Suite (GSS), una piattaforma di distribuzione completa destinata al mercato aziendale.

Perché Symantec ha interrotto lo sviluppo di Norton Ghost?

Norton Ghost è stato uno dei primi e più popolari strumenti per la creazione di immagini del disco. In effetti, la sua grande popolarità è tuttora dimostrata dal fatto che “ghostare” è diventato nel linguaggio gergale il termine con cui ancora oggi si indica spesso l’operazione di creazione di una copia immagine di un disco. Tuttavia, Symantec, la società produttrice dei prodotti Norton, ridusse rapidamente la sua popolarità maltrattandone il prezzo di vendita.

Alla fine, il calo di popolarità fece sì che Symantec decise di interrompere lo sviluppo di Ghost nel 2013, interrompendone anche il supporto un anno dopo e incoraggiando gli utenti a passare a Symantec System Recovery (un prodotto che oggi è noto, con una certa confusione, come Veritas System Recovery, a causa della precedente fusione di Symantec con Veritas).

Quando è stato interrotto lo sviluppo di Norton Ghost, il mercato era in una situazione molto diversa da quando il software fu lanciato per la prima volta. Il colpo di grazie fu dato dal fallimento di Symantec, i cui resti furono acquistati da Broadcom alla fine del 2019, nel cui catalogo è ancora possibile trovare piccole tracce di Ghost e Ghost Solution Suite. Per una spiegazione completa dell’ascesa e della caduta di Symantec come colosso della sicurezza informatica è molto illuminante un articolo di Forbes che potete leggere cliccando qui.

Perché non dovrei continuare a utilizzare Norton Ghost?

Questa potrebbe sembrare una domanda abbastanza facile a cui rispondere: non potete continuare a utilizzare Norton Ghost perché ne è stato interrotto il supporto e lo sviluppo. La risposta non è però così semplice, in quanto è possibile, ad esempio, utilizzare ancora la versione più recente di Ghost (versione 15) con Windows 7 o versioni precedenti.

Tuttavia, se si sceglie di utilizzare Norton Ghost con Windows 7, è importante tenere presente che se le cose non vanno per il verso giusto non sarà possibile ricevere supporto. In altre parole, vi state assumendo un bel rischio considerando che il backup è un’attività di grande importanza, con cui si cerca proprio di proteggere i dati da un possibile disastro. Essere sicuri che il backup sia affidabile e che in caso di bisogno si possa contare su di esso è sicuramente uno dei requisiti essenziale per la scelta del prodotto da utilizzare, indipendentemente dal fatto che sia un prodotto a pagamento o gratuito.

Quali sono i vantaggi di Macrium rispetto a Norton Ghost?

A parte il fatto di poter contare su uno staff di supporto in caso di problemi, ci sono anche altri vantaggi nell’usare Macrium Reflect al posto di Norton Ghost.

Ad esempio:

  • Imaging e clonazione più veloci
  • Supporto per hardware moderno e iniezione di driver in caso di installazione su nuovo HW
  • Supporto a UEFI e GPT boot

E per la distribuzione di Golden Image?

Per molte organizzazioni, la distribuzione di una Golden Image (immagine di riferimento) su molte workstation o server è un’attività davvero importante. Consente loro di garantire la coerenza dei software installati su un gran numero di macchine. Per far ciò entra in gioco la Ghost Solution Suite, menzionata all’inizio di questo post.

Sebbene Ghost Solution Suite rimanga un’opzione praticabile per gli utenti che desiderano distribuire Golden Image, riteniamo che Macrium Deployment Kit sia uno strumento molto più efficace. Non solo consente di distribuire su un numero illimitato di workstation o server un’immagine e con una singola licenza consente a un massimo di 5 tecnici IT di operare contemporaneamente ciascuno con una propria chiavetta USB contenete la versione “portable” di Macrium Reflect.

Inoltre, rispetto a Macrium Deployment Kit, Ghost Solution Suite è un po’ goffo quando si tratta di attività ad hoc, quindi, sebbene possa essere utilizzato per la distribuzione di Golden Image, non offre la stessa flessibilità ottenibile con Macrium Deployment Kit.

Cosa dicono gli utenti del passaggio da Norton Ghost a Macrium Reflect?

Potreste non essere sorpresi dal fatto che in questo articolo stiamo parlando delle alternative offerte da Macrium a Norton Ghost. Ma non dovete credere solo sulla parola dato che ci sono molti ex utenti di Norton Ghost che garantiscono la validità delle soluzioni Macrium come alternativa.

Eccone alcuni post che abbiamo trovato nei forum della community Norton e Spiceworks sul Web:

“Non sono riuscito a far funzionare Ghost. Alla fine ho mollato e ho scaricato Macrium Reflect, che ha fatto tutto il lavoro con un clic e senza problemi. ”

-Utente sul forum della community di Norton; Ghost vs Reflect

“Consiglio vivamente la versione gratuita di Macrium Reflect … Oltre ad essere gratuita, è semplice da usare con un’interfaccia utente chiara che assomiglia un po’ a Disk Management e creerà un’unità di ripristino avviabile che utilizza WinPE. Ho appena aggiornato il mio. ”

– Utente sul forum della community di Norton: Ghost e Windows 10

“Macrium Reflect è probabilmente il mio preferito in questo momento grazie alla sua facilità d’uso.”

– Utente sul forum della comunità di Spiceworks; Alternativa a Norton Ghost

In conclusione: perché avete bisogno di un’alternativa a Norton Ghost

È chiaro che esistono alcuni chiari motivi per cui è necessaria un’alternativa a Norton Ghost:

  • Non è più supportato e sviluppato, il che significa che se qualcosa va storto non potrete chiedere aiuto ad un supporto professionale.
  • Anche se è compatibile con il sistema operativo che state utilizzando, potrebbe non essere compatibile con hardware e i driver: ciò potrebbe compromettere i tuoi backup.
  • L’uso di Norton Ghost oggi non solo non è sicuro, ma è anche particolarmente lento.
  • Non hai il set completo di strumenti che vi aspettate da un software di backup nel 2020.

Anche nel caso foste già stati a conoscenza di quanto sopra esposto e siate alla ricerca di un prodotto che possa essere una valida alternativa a Norton Ghost ad un costo contenuto, come strumento di imaging del disco o di clonazione o per la distribuzione di una immagine su molti PC, Macrium Reflect potrebbe essere il prodotto giusto per voi.