5 buoni motivi per fare l’upgrade dalla versione “Free” alla versione Professional

Traduzione e adattamento a cura di Naonis dell’articolo apparso nel sito del produttore al seguente link:

https://blog.macrium.com/5-reasons-to-upgrade-to-macrium-home-edition-cb379c8b37ea

Il backup è come l’ossigeno: non lo noti finché non ne hai bisogno. Se vi è capitato di perdere dei dati, sia per un crash di sistema o semplicemente perché non li trovate più dove pensavate di averli conservati nel computer, saprete bene quanto un backup in questi casi si possa rivelare una vera e propria ancora di salvezza.

“Macrium Reflect Free” è una soluzione semplice ed affidabile per fare il backup di tutti i file che riteniate importanti. Ma, nonostante sia incredibilmente efficiente e possa essere un importante strumento di difesa contro la perdita di dati, manca di alcune importati funzionalità che ne precludono l’utilizzo in ambito professionale e aziendale.

Questo articolo è un elenco di alcune funzionalità in cui “Macrium Reflect Free” non è propriamente adatto e andrebbe adottata la versione a pagamento.

Backup cifrati

I backup sono preziosi. Questo fa di loro un bersaglio per i cybercriminali. Questo significa che è importantissimo proteggerli adeguatamente. La versione gratuita di Macrium Reflect è senza dubbio utilissima in molte situazioni, ma non offre la possibilità di cifrare i backup.

La versione a pagamento, invece, offre integrata la funzionalità di cifratura che è fortemente consigliata per ottemperare la normativa europea GDPR che richiede le seguenti garanzie.

  • Riservatezza: i dati non devono essere accessibili a chiunque nella rete, ma solo a chi li deve utilizzare.
  • Integrità: i dati devono rimanere sempre integri. Nel senso che devono essere il più possibile al sicuro da corruzioni dovute a cause esterne (quali virus, guasti, ecc.)
  • Disponibilità: i dati devono essere sempre disponibili a chi li deve usare. Non deve esistere uno scenario per cui con un semplice virus non si possa accedere o non si possano usare i dati.
  • Resilienza: i dati devono essere salvati e protetti da qualsiasi cosa possa capitare loro, dall’attacco informatico, al virus, al guasto fino alla calamità naturale (che può essere un semplice incendio, un’alluvione, ecc.).

Cifrare i backup consente quindi di proteggere i dati personali in esso contenuti in caso di furto, smarrimento o dismissione non eseguita correttamente dei dischi fisici.

Protezione da ransomware

La cifratura da sola non offre però ancora una protezione sufficiente per ottemperare la normativa GDPR. Per questo motivo, nella versione a pagamento di Macrium Reflect è stata aggiunta anche la protezione ransomware Macrium Image Guardian.

Le minacce ransomware sono ben note a tutti, data la loro grande diffusione e risonanza mediatica. Per esempio, l’attacco di WannaCry, che è apparso nel Maggio del 2017, si crede abbia infettato almeno 230.000 computer in giro per il mondo. I ransomware sono difficili da fronteggiare. La cifratura standard non è sufficiente per proteggersi, in quanto i backup sono obiettivi specifici per i criminali informatici che, se riescono a rendere illeggibili anche i file di backup, costringeranno la vittima a sborsare il riscatto.

Come spiegato in questo articolo su Dark Reading: “the strategy is straightforward: Encrypt the backup and individuals or companies are likely to lose the ability to restore data and are more likely to pay a ransom.”

Macrium Image Guardian (MIG) è una delle funzionalità più desiderate dagli utilizzatori che decidono di acquistare la versione a pagamento di Macrium Reflect. Per conoscere maggiori dettagli su Macrium Image Guardian cliccate qui. Ancora più importante è il fatto che MIG offre una protezione senza appesantire il sistema in quanto è stato specificatamente progettato per proteggere i soli file di backup di Macrium Reflect.

Gestione dello storage e delle risorse in modo più efficace con i backup incrementali

Qualcosa di cui spesso ci si dimentica è che i backup, a volte, possono essere piuttosto impegnativi per il sistema, richiedendo spazio di archiviazione e tempo di esecuzione. Ciò potrebbe non essere un problema se i backup sono eseguiti saltuariamente e di notte, ma se è molto importante eseguire i backup magari più volte al giorno, magari anche durante l’orario di lavoro, l’esecuzione del backup potrebbe cominciare a rallentare la macchina per lunghi periodi di tempo se non è eseguito in modalità incrementale.

Sebbene l’edizione gratuita di Macrium Reflect offra la possibilità di utilizzare il backup differenziale oltre a quello completo, i backup incrementali, presenti solo nella versione a pagamento offrono una maggiore efficienza e tempi di esecuzione sicuramente più brevi.  Ciò li rende molto più adatti ad essere eseguiti anche durante le ore lavorative o per fare il backup usando connessioni lente.

Attivando nel backup incrementale di Mcrium Reflect anche l’opzione “Incremental Forever (Synthetic Full Backup)” non sarà più necessario fare altri un backup completi dopo aver fatto quello iniziale di riferimento.

Ricordiamo che i backup differenziali eseguono il backup delle sole differenze con ultimo backup completo; i backup incrementali, invece, catturano le differenze dall’ultimo backup indifferentemente che esso sia completo, differenziale o un altro incrementale. Ciò comporta vantaggi evidenti perché il processo di backup non farà più riferimento al solo backup completo più recente ma anche a tutti i backup successivi, facendo sì che le modifiche da memorizzare siano le minori possibili e garantendo non solo un’esecuzione più rapida rispetto ai backup completi e differenziali ma anche un’occupazione minore dello spazio di archiviazione necessario per salvare i file di backup.

Recupero e ripristino più veloce

In un contesto aziendale i tempi di inattività possono costare denaro e, per questo motivo, dovremmo preoccuparci dei tempi di inattività anche per quanto riguarda i computer aziendali.

Esistono diversi motivi per cui vale la pena investire per poter contare su un ripristino più veloce possibile di tutte le macchine utilizzate. Prima di tutto per minimizzare lo stress e l’ansia dei tempi di inattività causato da un guasto. Quando tutto sembra essere perso, può essere difficile non mollare e, anche se non si è in preda al panico, si è sempre in uno stato di limbo mentre avviene il processo di ripristino sino a quando non sia stato completato con successo.

Al fine diminuire il tempo di attesa del ripristino il più possibile, nella versione a pagamento di Macrium Reflect sono presenti le funzionalità Rapid Delta and Restore e Rapid Delta Clone. Entrambe le funzionalità si basano su un tecnologia specificamente progettata per rendere il ripristino più veloce di quanto sia possibile con qualunque altra metodica non focalizzata ai singoli settori del disco.

Consultando la Knowledge Base di Macrium è possibile conoscere maggiori dettagli tecnici su cosa siano basati Rapid Delta Restore e Rapid Delta Clone, tuttavia, la cosa più importante da sapere è che con la versione a pagamento è in grado di completare un ripristino sicuramente in tempo più breve rispetto alla versione gratuita.

Backup selettivo di file e cartelle

Generalmente, per l’utente solo una piccola percentuale dei dati dell’intero sistema è effettivamente “prezioso”. Spesso quello si desidera assolutamente proteggere è un particolare insieme di file e/o cartelle, con documenti personali.

La versione gratuita di Macrium Reflect non è in grado di effettuare il backup selettivo di file o cartelle e questa mancanza lo rende un po’ inefficiente in determinate situazioni. Spesso, infatti, si desidera effettuare il backup, con elevata frequenza, solo di determinati file o determinate cartelle e questo nella versione gratuita non è possibile, mentre con la versione a pagamento si è in grado di creare un task specifico dedicato solo a questo scopo. Con la versione gratuita è possibile eseguire il backup solo dell’intera macchina. Con la versione a pagamento, invece, è possibile creare dei task dedicati alla sola conservazione di particolari file o cartelle che possono essere eseguiti quindi in brevissimo tempo senza appesantire così il sistema.

Considerando che nella versione gratuita è possibile eseguire solo backup completi o differenziali, diventa ancora più evidente come la versione a pagamento, che permette il backup incrementale, sia decisamente più adatta a eseguire questi tipi di salvataggi nel più breve tempo possibile.

viBoot!

Tra le cose interessanti che offre la versione a pagamento ricordiamo, inoltre, anche viBoot! per eseguire su Hyper-V qualsiasi immagine di Macrium Reflect. Per leggere subito il nostro articolo su viBoot! cliccate qui.

Vale la pena eseguire l’upgrade?

“Macrium Reflect Free” è un prodotto di grande successo, con milioni di download all’attivo nell’ultimo decennio, che è riuscito a ritagliarsi negli anni un ruolo sempre più da protagonista nel settore del cloning e del backup. La versione a pagamento, tuttavia, offre in più tutte le caratteristiche sopra elencate a cui è davvero difficile poter rinunciare nel suo utilizzo in ambito aziendale.