v5 – Risoluzione dei problemi di gestione dello spazio su disco (DSM – Disk Space Management)

Traduzione e adattamento dell’articolo apparso nella knowledge base del produttore

http://kb.macrium.com/KnowledgebaseArticle50089.aspx

v5 – Risoluzione dei problemi di gestione dello spazio su disco (DSMDisk Space Management)

Questo articolo tratta i motivi per i quali le opzioni della gestione dello spazio disco (Disk Space Management – DSM) di Macrium Reflect potrebbero non funzionare come previsto.

1. L’applicazione delle impostazioni di ‘Default’ non cambiano le definizioni del backup esistente

2. Impostando l’esecuzione della cancellazione automatica prima del backup selezionando la casella di spunta ‘Before the backup’ non viene incluso nel calcolo il backup corrente.

3. Solo tipi di backup o di immagine simili sono inclusi nell’eliminazione.

4. I file gravemente danneggiati non sono eliminati.

5. Solo i file dei backup completi e i relativi incrementali/differenziali collegati vengono eliminati.

1. L’applicazione delle impostazioni di ‘Default’ non cambiano le definizioni del backup esistente.

L’impostazione delle opzioni predefinite cambia solo l’impostazione per le nuove definizioni di backup create dopo le modifiche alle impostazioni predefinite.
L’opzione predefinita può essere modificata cliccando su ‘Other Tasks’ > ‘Edit Defaults‘ menu.

Per applicare l’impostazione DSM a una definizione esistente fare clic destro nel file e selezionare ‘Advanced Properties

Nota: controllare nel registro dei log se c’è la riga Disk Space Management come illustrato di seguito. Se non c’è la riga DSM allora non è stato impostato nel backup!

2. Impostando l’esecuzione della cancellazione automatica
prima del backup selezionando la casella di spunta ‘Before the backup’ non viene
incluso nel calcolo il backup corrente.

Un errore frequente è quello di pensare che, se si sceglie di mantenere un massimo di 2 insiemi di immagini prima che venga eseguito un backup, nella cartella ci saranno al massimo 2 insiemi di immagini. Questo però non è corretto, perché se si esegue DSM prima del backup, l’insieme dei file del backup corrente non è incluso nel calcolo.

Facendo un esempio estremo: se si dispone del solo spazio disco per una singola immagine completa, allora sarà necessario eliminare tutti i file prima di eseguire il backup corrente; sarà quindi necessario impostare l’opzione DSM di conservazione dei backup completi a zero e scegliere di farla eseguire ‘Before the backup’.

3. Solo tipi di backup o di immagine simili sono inclusi nell’eliminazione.

L’epurazione DSM prenderà in considerazione solo i tipi di backup simili per includerli nel processo di eliminazione. Pertanto, se si dispone di una cartella con mescolanza di backup di tipo “File and Folder” e di tipo “Image”, le impostazioni di eliminazione di un backup “Image” non considererà i backup di tipo “File and Folder” esistenti al momento di decidere quali file da eliminare.

4. I file gravemente danneggiati non sono eliminati.

I file che sono così gravemente danneggiati che non possono essere aperti da Macrium Reflect non saranno neppure cancellati. Il processo di eliminazione deve prima esaminare il contenuto dei file per determinare se i file sono ammissibili per l’eliminazione e quindi se un file non può essere letto allora non potrà neppure essere valutato.

Per verificare se esistano file gravemente corrotti fare clic sulla scheda ‘Restore‘ e cliccare sul link ‘View’ Load Errors

I file gravemente corrotti sono visualizzati con Windows Notepad.

5. Solo i file dei backup completi e i relativi incrementali/differenziali
collegati vengono eliminati.

I singoli file incrementali e differenziali non sono considerati nell’eliminazione programmata in quanto questi file sono sempre legati ad un file di un backup completo. Ad esempio, se si dispone di un insieme completo con 10 file incrementali
(backup o immagini) allora l’intero insieme di file di backup sarà eliminato quando il file si backup completo soddisfa i criteri di eliminazione.

Comments are closed.